Scopri come eseguire il root di un Samsung Galaxy J2 SM-J200M e SM-J200F

Essere root non è troppo complicato, è questione di avere un po 'di pazienza da leggere, scaricare alcuni file e perdere del tutto fino a 10 minuti e il gioco è fatto. In questo modo avrai la possibilità di essere un utente root e installare molte applicazioni che prima non potresti, le ROM personalizzate, rimuovere le app preinstallate che arrivano in mobilità, ottimizzare l'uso della batteria e persino far funzionare il tuo cellulare da un molto più fluido tra molte altre cose.

Segui il tutorial passo-passo su come eseguire il root di Samsung Galaxy J2 SM-J200M e in poco tempo potrai godere di tutti i vantaggi di essere un utente con privilegi di root.

Prima di iniziare a root

Devi avere il cavo USB originale del cellulare per evitare qualsiasi tipo di errore.

Ti consigliamo di ricaricare il telefono al 100% prima di continuare . Nel caso in cui non hai tempo o voglia di aspettare, anche se dovrebbe essere al 50% di carico.

È necessario attivare il debug USB, che si trova in Impostazioni> Opzioni sviluppatore. Nel caso in cui tu non veda quest'ultimo, andrai su Impostazioni> Info sul telefono e lì dovrai premere più volte sul numero di Compilazione.

È necessario scaricare i driver USB da Samsung, anche da Odin a root e ai file PDA SM-J200M.

Cominciando a root

Prima di tutto, spegnerai il dispositivo e riaccendilo, ma questa volta in modalità download . Per ottenere questo, è necessario lasciare il volume giù + home + acceso contemporaneamente per diversi secondi.

Appare un avvertimento triangolare, in quel momento premiamo il volume + per entrare in modo efficace in modalità download .

Ora apriamo Odin e connettiamo il cellulare al nostro computer. Quando lo facciamo, vedremo un messaggio nel programma che dice "Aggiunto".

Una volta arrivati ​​a Odino, selezioneremo il file PDA che abbiamo scaricato in precedenza, facendo clic sul pulsante che dice PDA . Ovviamente no?

L'unica cosa che resta da fare ora è premere Start e attendere che il processo finisca.

Il cellulare si riavvierà e una volta finito vedremo che in alto a sinistra dice "PASS" con lo sfondo verde .

Quello che devi fare ora è semplicemente vedere nelle applicazioni se questo dice SuperSU e scaricare Root Checker per essere in grado di confermare se siamo effettivamente utenti root.

Se hai seguito la guida passo dopo passo, dovrebbe andare tutto bene e devi avere il tuo utente root. Come puoi vedere, non è troppo complicato e finisci col consumare pochissimi minuti della tua vita per ottenere i privilegi di root e ottenere molti vantaggi.

Radice Samsung Galaxy J2 SM-J200F

Il rooting di un dispositivo mobile non è affatto complicato, potremmo addirittura dire che il Samsung in assoluto è il più semplice da root. Otteniamo molti vantaggi quando si tratta di fare il rooting del nostro cellulare, anche se dobbiamo tener conto del fatto che per esempio perdiamo la garanzia.

Puoi utilizzare le applicazioni che richiedono i permessi di root, che sono molti in questo modo per ottimizzare il rendimento e la batteria del tuo cellulare il più possibile. Installa anche ROM personalizzate che in molti casi hanno versioni più recenti di Android. In breve, hanno molti vantaggi, che perdendo 10 minuti facendolo radicare, ne valgono decisamente la pena.

Passi necessari prima di iniziare il rooting

Ti consigliamo di avere la batteria completamente carica, non eseguire questa procedura se ne hai meno del 50% per niente al mondo, il meglio è con la batteria piena.

È necessario scaricare i seguenti file: driver USB Samsung, file Odin e PDA SM-J200F.

Ora devi abilitare il debug USB che trovi in ​​Impostazioni> Opzioni da sviluppare. Nel caso in cui non lo fossero, devi semplicemente abilitarlo in Impostazioni> Info sul telefono e poi premere sette volte velocemente sul numero di Compilazione.

Iniziare a fare il tifo per Samsung Galaxy J2 SM-J200F

La prima cosa che devi fare è spegnere il tuo dispositivo mobile, una volta spento lo accenderemo di nuovo, ma questa volta in modalità download. Per ottenere ciò, ciò che devi fare è premere il volume sotto + home + on per diversi secondi e rilasciare.

Verrà visualizzato un avviso e in quel momento dovrai premere volume + per lasciarlo in modalità download .

Quello che farai ora è aprire Odin e connettere il tuo dispositivo mobile al tuo computer. Se hai fatto bene, vedrai apparire un messaggio che dice "Aggiunto".

Una volta fatto quanto sopra, andremo al pulsante che dice PDA e cercheremo il file che abbiamo precedentemente scaricato.

Ora se premiamo su Start e aspettiamo che il processo finisca, come lo realizziamo? Perché in alto a sinistra dice "PASS" in verde .

Una volta che il root è finito

Per verificare che abbiamo eseguito correttamente il root del dispositivo mobile, ciò che devi fare è scaricare l'applicazione Root Checker dal Google Store, una volta scaricato, lo apriamo e controlliamo se effettivamente ciò che abbiamo fatto prima.