Come eseguire il root di un Samsung Galaxy S5, S5 mini, S7, S7 edge e S8 Plus SM-G955F

Come sradicare un clone del Samsung Galaxy S5

Samsung ha dimostrato negli ultimi anni che è probabilmente il principale produttore di dispositivi mobili con sistema operativo Android, e che l'azienda coreana è senza dubbio la preferita dagli utenti quando si tratta di questi tipi di terminali in particolare. Tuttavia, dato che molti dei suoi dispositivi sono famosi, non possiamo fare a meno di considerare che molti altri sono stati copiati da produttori più piccoli, soprattutto cinesi, che vogliono ingannare gli utenti o dare un aspetto migliore alle loro apparecchiature.

In questo caso utilizzeremo il clone del Samsung Galaxy S5 che ha viaggiato su Internet da anni, essendo un dispositivo interamente realizzato in Cina, e che ha pochissime caratteristiche tecniche in comune con l'originale, oltre al sistema operativo Android in esecuzione . In effetti, dobbiamo considerare in questo senso che è anche possibile radicare un clone del Samsung Galaxy S5 allo stesso modo del dispositivo originale, quindi cercheremo di mostrarvi tutti i dettagli a riguardo.

L'unica cosa di cui abbiamo bisogno per riuscire a radicare correttamente un clone di Samsung Galaxy S5 è avere una delle tante applicazioni che sono state sviluppate appositamente per questo, come KingRoot, 360 Root o Framaroot, oltre a un computer con sistema operativo Windows. Tuttavia, in questo caso particolare è possibile fare a meno del PC perché è un tutorial ancora più semplice. Se si dispone di un clone del Samsung Galaxy S5 e si desidera eseguirne il root, si consiglia di continuare a leggere tutte le domande che dovrebbero essere considerate in questo tipo di situazioni speciali .

Cosa sapere quando si effettua il rooting di un clone del Samsung Galaxy S5

La prima cosa che dovresti tenere a mente se stai per fare il root di un clone del Samsung Galaxy S5 gratuitamente, è che la garanzia di fabbrica del dispositivo andrà completamente persa, motivo per cui se seguirai le istruzioni, devi sapere che se c'è qualche problema non sarai in grado di rivolgersi ai produttori. Oltre a questo, devi fare un backup del clone del Samsung Galaxy S5 per assicurarti di non perdere nessuna delle tue informazioni importanti, e quindi possiamo continuare, purché il tuo clone di Samsung Galaxy S5 ne abbia almeno 50 % di batteria disponibile, per impedirne lo spegnimento durante la procedura.

Considerando tutti gli elementi precedenti, il seguente sarà quello di prendere il tuo clone del Samsung Galaxy S5 e andare su Impostazioni, Sicurezza, e quindi alle opzioni di Origini sconosciute o Origini sconosciute, per attivarli, altrimenti non sarai in grado di sradicare il tuo clone del Samsung Galaxy S5. Dopo questa modifica alla configurazione del clone Samsung Galaxy S5, la prossima cosa sarà scaricare l'applicazione KingRoot sul tuo dispositivo mobile attraverso questo link, che non dovrebbe richiedere più di qualche secondo .

Dopo aver scaricato l'applicazione in questione, la prossima cosa sarà fare clic sull'opzione Try To Root per avviare la procedura di root del clone del Samsung Galaxy S5. Dovrebbero passare solo pochi minuti, quindi puoi vedere un segnale verde che indica che il root dello smartphone in questione è stato eseguito come dovrebbe. Devi sapere, allo stesso tempo, che potrebbe essere necessario riavviare lo smartphone per verificare tutte le modifiche di root in questi casi .

Per verificare che il tuo clone Samsung Galaxy S5 sia stato correttamente rootato, devi solo inserire questo link, nel quale troverai un'applicazione sviluppata appositamente per questo, come nel caso di Root Checker, uno per altri semplici e utili.