Cambiare la ROM rilascia un dispositivo mobile o no?

La risposta breve è NO. Nella maggior parte dei casi non è possibile liberare un dispositivo mobile modificando la ROM installata sul dispositivo Android.

Rilasciare un dispositivo mobile significa rimuovere la restrizione imposta da un operatore per operare solo con la SIM card di quella società. Questo è ciò che viene chiamato blocco della rete SIM, solo blocco di rete o "Blocco rete SIM" ed è diverso dal blocco regionale esistente sui dispositivi Samsung. Le iniziali ROM significano cose diverse a seconda del campo in cui viene utilizzato: parlando di Android, viene utilizzato per fare riferimento a un firmware o sistema operativo Android.

Il blocco di rete è comunemente una modifica a livello di software effettuata dal produttore, su richiesta dell'operatore. Il modo più comune per rimuovere questo blocco (rilascio) è immettere un codice PIN o PIN "SIM sblocco rete" nel dispositivo, che può essere ottenuto dal rispettivo operatore o può essere acquistato online.

Sfortunatamente, questo blocco è spesso non correlato al sistema operativo, al firmware o alla ROM del cellulare, pertanto viene mantenuto anche se la ROM viene modificata su Android (ad esempio, la modifica del sistema operativo originale da parte del sistema CyanogenMod). Il codice menzionato sopra per rilasciare un dispositivo è associato all'identificatore IMEI dello stesso identificatore i cui file si trovano in una partizione diversa rispetto al sistema operativo, che normalmente rimane invariato quando si installa un firmware o una ROM personalizzata.

Sostituendo il firmware o la ROM personalizzata dell'operatore con una ROM "libera", "sbloccata" o "senza marchio" (produttore puro) non rilascerai un dispositivo, ma cambierà semplicemente le caratteristiche del sistema (rimuovi il logo dell'operatore durante avvio, rimuovere applicazioni preinstallate, ecc.).

Sulla base di questa spiegazione, si può anche concludere che un telefono cellulare rilasciato (che una volta era bloccato) non verrà più bloccato quando si cambia la ROM, si aggiorna il firmware o si ripristinano le impostazioni di fabbrica, purché il rilascio sia stato di tipo permanente (di norma, quando si utilizza un codice di sblocco, il telefono cellulare viene rilasciato in modo permanente). Qui puoi anche notare che una cella segnalata da un furto (IMEI segnalato) non può essere riparata semplicemente cambiando la ROM.

Sono casi molto particolari in cui è stato possibile liberare un telefono cambiando la ROM o installando il firmware di un altro operatore, probabilmente a causa di un metodo "debole" utilizzato dal produttore per bloccare il dispositivo (ci sono diversi modi per implementare questo blocco, secondo questa informazione). Attualmente e in generale, è impossibile rilasciare un computer semplicemente modificando il sistema Android.